DALLE VALLI DEL PIEMONTE ALLA FESTA DEL PATOIS 2011 - 32░ RADUNNO INTERNAZIONALE FRANCOPROVENZALE
La pioggia non ha fermato i ‘patoisants’ delle Valli francoprovenzali del Piemonte che domenica 18 settembre hanno partecipato alla trentaduesima Festa internazionale del Patois francoprovenzale,svoltasi nella vallata dell’Entremont, nel parco naturale della Chartreuse,sul confine tra la Savoia e il Delfinato. Numerosi i partecipanti delle Valli Orco e Soana,provenienti in particolare da Pont, Ronco,Ingria,Valprato, Ceresole e Frassinetto,i quali hanno preso parte alla messa in patois, alla sfilata in costume (svoltasi sotto una pioggia battente) e agli altri momenti della festa poi proseguita con il sole. Il raduno Ŕ stato come sempre occasione di incontro,di scambi culturali e di amicizia tra tante persone che in Savoia e in altri dipartimenti francesi, nella Svizzera romanda ,in Valle d’Aosta e in Piemonte parlano francoprovenzale. Alla manifestazione erano presenti le federazioni di associazioni che si occupano di questa lingua, come ‘Lou Rbiolon’,organizzatrice del raduno 2011, a cui sono associate le 22 ‘sociÚtÚs des patoisants’ della Savoia.Le valli piemontesi erano rappresentate da Effepi, associazione di studi e di ricerche francoprovenzali,con Ij Canteir, Reis d’Biru,Pietra su pietra,LE Grouye,Pro loco di Frassinetto e di Venaus,gruppo Balme-Mondrone. Un nutrito gruppo di rappresentati di Effepi ha partecipato anche ai convegni e alle conferenze svoltesi il giorno precedente a Saint Pierre d’Entremont,a cui sono intervenuti, tra gli altri,Jean Baptiste Martin,professore dell’UniversitÓ di Lyon,Malika Benarab Attou, parlamentare europea,alcuni deputati francesi e consiglieri della Regione Rhone-Alpes. L’assessore alla cultura valdostano Laurent Vierin e il consigliere regionale piemontese Roberto Tentoni hanno voluto testimoniare l’interesse per il francoprovenzale da parte delle Regioni Valle d’Aosta e Piemonte inviando messaggi che sono stati letti nei momenti ufficiali della manifestazione. Inoltre,l’assessorato alla cultura della Regione Piemonte ha fatto pervenire in omaggio, tramite Effepi,il dvd “Lingue storiche del Piemonte, il francoprovenzale” a tutti i gruppi e alle associazioni di Francia e Svizzera presenti alla manifestazione.
A SAINT PIERRE D’ENTREMONT PRESENTATE DUE IMPORTANTI NOVITA’:
IL CONSIGLIO INTERNAZIONALE DEL FRANCOPROVENZALE E IL NUOVO NUMERO DI ‘DEMAN-ensembio’
La creazione di un Consiglio internazionale del francoprovenzale e l’edizione di un giornale scritto interamente in tale lingua sono le due novitÓ a livello transfrontaliero presentate nel corso della Festa del patois svoltasi il 17 e il 18 settembre scorsi in Savoia. La nascita del C.I.F. (ConsÚ Internachonal de lo Francoprovensal) Ŕ stata presentata sabato 17 settembre,a Saint Pierre d’ Entremont dai presidenti di alcune delle associazioni fondatrici, tra cui Marc Bron dell’Associazione degli insegnanti savoiardi,Christiane Dunoyer del valdostano Centre d’Útudes francoprovenšales RenÚ Willien ( Cefp), Ornella De Paoli di Effepi associazione dei francoprovenzali del Piemonte,Claude Longre del comitato lionese. Il nuovo organismo,creato sabato 10 settembre nella cittadina svizzera di Martigny, in presenza di Bernard Bornet, presidente emerito del governo del Canton Vallese, avrÓ il compito di promuovere la collaborazione tra le varie organizzazioni che si occupano di questa lingua in Francia, Svizzera e Italia. La nascita del C.I.F. Ŕ il risultato di una serie di incontri avvenuti negli anni precedenti,decisivo quello svoltosi nel mese di luglio 2010 a Chambery. La costituzione formale avverrÓ nel prossimo mese di dicembre in Valle d’Aosta,presso la sede del Centre d’Útudes di Saint Nicolas. Alla nascita del C.I.F. Ŕ dedicato uno degli articoli di Deman-ensembio,altra novitÓ presentata sabato 17 settembre in occasione della Festa del Patois . Si tratta di un giornale sperimentale, tutto in francoprovenzale,con articoli provenienti da tutta l’area transfrontaliera in questione,ma stampato in terra canavesana. Oltre mille copie sono state distribuite gratuitamente a tutti i partecipanti al raduno internazionale ed altre saranno diffuse in occasione delle prossime manifestazioni relative al francoprovenzale che si svolgeranno nelle varie regioni.
testo e immagini di Ornella De Paoli tratto dalla Sentinella del Canavese
ENTREMONT FDP ENTREMONT DEFILE foto Guillermin